Eccoci arrivati al secondo giorno di partite del torneo! Dopo la giornata di ieri, in cui si sono giocate quasi una sessantina di partite a ritmo serrato, oggi si è continuato a tirare a canestro in tutte le otto palestre senza sosta, fino ad arrivare al notevole numero di cento partite in soli due giorni.
Anche nella giornata odierna non è certo mancata la sana competitività, e in alcune situazioni l’adrenalina è salita ad altissimi livelli: molte le partite disputate punto a punto, come a Limena tra i Dolo Dolphins e Sarcedo, con entrambe le squadre sostenute da una calorosissima tifoseria, oppure a Taggì, dove la partita tra Ic Carrè Chiuppano Zanè e la Polisportiva Giovanni Masi ha mostrato momenti di gioco molto coinvolgenti. I quarti di finale hanno visto tutte le squadre impegnarsi al massimo in vista delle semifinali di domani, dove sicuramente si potrà assistere a partite entusiasmanti e divertenti.
I tifosi si sono fatti sentire in modo incredibile per sostenere i bambini, come ad esempio i genitori dell’Arcella con i tamburi, o nella palestra di Caltana i supporters di Casale sul Sile con bandierine e cori di incoraggiamento, o ancora i tifosi di Favaro con un bellissimo striscione. Gesti che hanno gratificato e riempito di soddisfazione i bambini, un tifo variopinto e pieno di allegria.
Anche ai tavoli si sono vissuti momenti simpaticamente concitati per garantire lo svolgimento delle partite in orario tra referti, liste R, penne e fischietti. Assieme ai refertisti ed ai cronometristi si sta dimostrando ovviamente importantissima per il corretto svolgimento del Torneo della Befana anche la presenza della squadra CIA con i tanti mini arbitri ed i loro istruttori: è doveroso ringraziare questi giovani ragazzi e ragazze che con i loro fischi dirigono ma anche animano con la loro passione tutte le partite.
A scuola, dove alloggiano 105 bambini provenienti da fuori regione Veneto, i momenti di svago e ludici sono continui: i bambini corrono e giocano tra loro insieme alle squadre che dormono nelle aule vicine. Scherzi, risate, momenti di condivisione tra istruttori e bambini, e momenti di crescita e di educazione che i bambini sicuramente conserveranno per sempre nel loro cuore.
Domani mattina sono in programma le semifinali, 20 partite che andranno a definire tutte le finali previste per il 5 gennaio.
L’organizzazione ci tiene a ricordare che il minibasket è un gioco, un gioco bellissimo, in cui si può vincere o perdere una partita, ma ciò che conta è divertirsi, imparare e fare nuove amicizie. Questo è lo spirito del Torneo della Befana, e questo è lo spirito che le centinaia di persone che organizzano e danno vita a questo torneo vogliono vedere in campo e sulle tribune.

In bocca al lupo a tutte le squadre!

Conclusa anche la seconda giornata di gioco ultima modifica: 2016-01-03T22:39:51+00:00 da Torneo della Befana