Il grande momento è arrivato! Alle 9.00 di stamattina, negli 8 campi di gioco in cui si sono disputate le partite della prima fase del Torneo della Befana, sono state lanciate in alto le prime palle a due: tutte le emozioni, le piccole tensioni pre-gara e i sogni dei bambini si sono condensati insieme guardando i mini arbitri che si apprestavano ad alzare la palla. Per un attimo tutti i bambini in campo hanno trattenuto il respiro con i loro compagni, gli istruttori e i genitori al seguito. Poi…via con le partite!
In tutti i campi di gioco i bambini si sono confrontati all’insegna della sportività, dell’amicizia e della condivisione, gli elementi cardine su cui da sempre si basa il Torneo della Befana.
Alcune interessanti news sono via via pervenute dai diversi campi di gioco: nella palestra di Taggì, ad esempio, si sono evidenziati i supporters della Polisportiva Giovanni Masi che hanno esibito un bellissimo striscione di incoraggiamento per i propri atleti, mentre in quel di Limena i ragazzi di Sarcedo urlavano il loro slogan “vinceremo o perderemo ma una squadra resteremo”! Sempre a Limena non sono mancati momenti di gioco entusiasmanti, come il testa a testa finale tra i ragazzi dei Dolphins e quelli del Petrarca, e tra gli atleti del San Paolo Roma Blu e MBA Minibasket Association.
Altri momenti di gioco appassionati si sono visti nella palestra di Caltana tra Cangurino e Favaro, partita ugualmente finita con il conteggio dei canestri, e a Vigodarzere, dove durante la partita tra Arcella e Minibasket Cassano ci sono stati attimi di grande sportività: si segnala ad esempio la grande onestà di un atleta che, in fase di attacco, ha ammesso la propria infrazione di doppio palleggio consegnando la palla al mini arbitro!
In ogni campo di gioco i ragazzi hanno comunque giocato alla grande, sostenuti dai tifosi che hanno gremito le tribune, dagli incitamenti dei compagni in panchina, dalle raccomandazioni dei loro istruttori, tra numerose scarpe slacciate!
Grande condivisione e unione si sono viste anche tra i sostenitori delle varie squadre: in varie palestre, durante i momenti di pausa, molti genitori e supporters hanno gustato panini e bibite, tra strette di mano ed incoraggiamenti reciproci.
Ecco qui riassunta la prima giornata del Torneo della Befana: tanto bel minibasket che ci ha dato le consuete ma sempre nuove emozioni che hanno già fatto nascere qualche nuova amicizia tra i bambini, che uniscono tante realtà sportive e tante città d’Italia con l’invisibile laccio dello sport e dell’amicizia.

Il 6 gennaio deve ancora arrivare…ma la Befana ci ha già fatto il primo bellissimo regalo.

A domani!

3, 2, 1 pronti via! ultima modifica: 2016-01-02T22:14:49+00:00 da Torneo della Befana